Tourer.it: alla scoperta del patrimonio culturale dell’Emilia-Romagna

Tourer.it è il portale per tutti coloro che amano viaggiare muovendosi in modo lento alla scoperta del patrimonio culturale diffuso dell’Emilia-Romagna

Basato su una mappa interattiva precisa ed affidabile che censisce in modo capillare il patrimonio culturale diffuso (castelli, pievi, ponti, palazzi, torri, oratori, siti archeologici), Tourer.it (www.tourer.it) mette a disposizione, in forma semplice e accattivante, le principali informazioni relative ai beni culturali dell’Emilia-Romagna e agli itinerari per raggiungerli.

Cittadini e viaggiatori contribuiscono quotidianamente all’arricchimento del sito e alla conoscenza del patrimonio attraverso segnalazioni di beni mancanti e l’invio di foto, attentamente vagliate prima della pubblicazione, per la costruzione di una conoscenza condivisa e affidabile.

Tourer.it: presentazione del sito

Più di 7500 siti, 100 alberi monumentali e tutti i sentieri e cammini dell’Emilia-Romagna, per quasi 15.000 km di percorsi: Tourer.it offre a cittadini e viaggiatori uno sguardo nuovo sul territorio che attraversano, accostando le mete più note ai tesori ancora da scoprire, muovendosi in modo lento. Affidabilità dei dati e collaborazione con istituzioni, associazioni e cittadini sono i pilastri di un’informazione ricchissima di link, foto e inviti alla lettura dei libri che parlano di ciascun bene presente sulla mappa.

Itinerari tra natura e cultura

Il 2020 ha messo ancora più in luce l’importanza di proposte che valorizzino il territorio in modo capillare, permettendo una dimensione di scoperta personale e sicura lungo itinerari poco battuti e modulabili secondo i propri interessi e possibilità.

Grazie alla collaborazione con il CAI, la Regione Emilia-Romagna, l’APT e l’Atlante Nazionale dei Cammini, con Tourer.it è possibile visualizzare la rete escursionistica ed i Cammini che solcano l’Emilia-Romagna e scoprire, lungo quasi 15.000 km di itinerari, i beni architettonici ed archeologici e gli alberi monumentali presenti sul percorso o poco distanti da esso.

Sono inoltre presenti una selezione di itinerari tematici sviluppati in collaborazione con enti e associazioni attivi sul territorio, in particolare con FIAB e Touring Club Italiano: lungo antiche strade e canali, sulle tracce di giganti della lettura e della musica, tra pievi e castelli oltre 30 proposte per scoprire l’intimo dialogo tra uomo e paesaggio.

Scopri gli alberi Monumentali

Nella mappa di Tourer.it sono stati inseriti i grandi alberi dell’Emilia-Romagna che, grazie al lavoro del primo censimento nazionale, con il coordinamento della Regione, sono stati riconosciuti Alberi Monumentali d’Italia.

Una lista che comprende esemplari arborei, singoli o in gruppi e filari, ai quali è riconosciuto un particolare valore culturale e storico, oltre all’aspetto strettamente scientifico o ambientale.

Oggi sono 104 i “giganti verdi” che possono fregiarsi di questo riconoscimento nel nostro territorio, ma nuovi esemplari potranno entrare nell'elenco nel corso del tempo.

Nascosti talora nel cortile di antichi palazzi, o svettanti solitari lungo un sentiero, oggi sono valorizzati tramite una precisa localizzazione che li mette in relazione con beni culturali, sentieri ed itinerari ciclabili al servizio di una un turismo lento e sostenibile che soffermi il suo sguardo sulle peculiarità del territorio.

Lo sguardo dei ragazzi: Tourer.it alla prova

Coinvolgere le nuove generazioni da protagonisti nel racconto del patrimonio culturale diffuso: con questa ambizione Tourer.it si è sottoposto all’”esame” degli occhi attenti della classe IV P dell’IS A. Venturi di Modena, Liceo artistico – Professionale Made in Italy grafica, con l’obiettivo di testare l'usabilità del portale (versione desktop e web-app) e realizzare un video promozionale destinato principalmente al pubblico giovane.
Durante i mesi del lockdown i ragazzi hanno “smontato” il sito, evidenziandone punti di forza e aspetti da migliorare, e realizzando anche due video promozionali che invitano alla scoperta del sito.

Le parole e le immagini chiave scelte in autonomia dai ragazzi ricalcano alcuni aspetti chiave del sito: la mappa interattiva, muoversi a piedi o in bicicletta, scoprire le città d’arte e dare il proprio personale contributo alla conoscenza del patrimonio culturale.