Highlights 2020

PROGRAMMA

in aggiornamento

 

  •  Conferenza Stampa 11 maggio 2020;

  • Grand Opening 12 maggio 2020 Palazzo Vecchio alla presenza delle Autorità con cocktail su invito;

  • Taglio del nastro e apertura Salone 13 maggio 2020 ore 9.30 alla presenza delle Autorità, Villa Vittoria, Palazzo Congressi e cocktail di Benvenuto per gli espositori ore 17.00 presso la Talk Room;

  • 14 maggio 2020 ore 20.30 Cena di Gala;

  • 15 maggio 2020 ore 15.00 Incontri BtoB con Delegati Internazionali presso la Talk Room;

  • Eventi in Anteprima di Dante 2021;

  • Celebrazioni Raffaello 2020;

EVENTI

in aggiornamento

“Ossalato e fosfato di ammonio per la conservazione dei manufatti a matrice calcarea. Compatibilità, durabilità, minimo intervento, ritrattabilità. Interventi su statue, architetture, pitture murali con protocolli diversi a carattere innovativo”. Case History di interventi sul Restauro: della Basilica di Santa Croce in Lecce; dei Paramenti Lapidei, Statue Marmoree e Stucchi dei Musei Vaticani; della Facciata della Cattedrale di Monza; degli Elementi in Marmo della Facciata della Cattedrale di Lugano; del Paramento della Torre Gandria della Cattedrale di San Lorenzo a Genova; del Portale Maggiore in Marmo della Cattedrale di Monreale (Pa); della Lunetta affrescata nel Protiro laterale della Chiesa di San Fermo Maggiore in Verona.

L’impegno della Scienza per la conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali: il contributo di istituti fiorentini del CNR e dell’INFN”. Interventi: Villa Guicciardini Corsi Salviati di Sesto Fiorentino. Arte, storia e scienza per la conservazione; approccio metodologico ed esperienze di diagnostica e conservazione su manufatti metallici, statuaria antica con policromia, superfici lapidee interessate da vandalismo grafico; Machina: un nuovo acceleratore di particelle compatto e trasportabile, realizzato dall'INFN-LABEC di Firenze e dal CERN di Ginevra, da collocare nei laboratori di restauro dell’OPD; Come l’archeometria può aiutare la storia e la geologia: il caso delle torri genovesi dell’isola di Capraia; Strumenti laser per la caratterizzazione materica: recenti sviluppi c/o CNR-IFAC.

Le Plenary Session dell'International Conference Florence Heri-Tech 2020. Presentazione di AERARIUMCHAIN e di WEREA Srl, azienda vincitrice di "Idee Vincenti" promossa dal Polihub del Politecnico di Milano. Giorgio Rea, Aerariumchain Team Leader. PhD in Archaeology at Université Paris-Sorbonne and Università degli Studi di Milano. Experienced archaeologist specialized in research of Roman urban contexts and Roman wall painting. Daniele Buesich, Archaeologist specialized in Roman Provinces, expert in new technologies  applied to the investigation and dissemination of Cultural Heritage. For  several years he has been adjunct professor at the Brera Academy of Fine  Arts (Milan) and at the University of Milan. Collaborates since 2006  with the chair of Archeology of Roman Provinces - prof. M. T. Grassi  (Department of Cultural and Environmental Heritage of the University of  Milan).

European Project Plenary: Il Secondo giorno di Conferenza sarà dedicato alla presentazione dei migliori progetti europei candidati all'evento, alla presenza di un rappresentante della Commissione Europea del DG GROW Oriana Grassi. Uno dei progetti presentati sarà STORM che nel pomeriggio del 15 maggio aggiungerà alla presentazione un'esercitazione dedicata a tutti i partecipanti della Conferenza.

International Forum: Il terzo giorno di Conferenza sarà dedicato a esperienze ed esponenti di spicco del settore, così da creare un matching diretto tra le proposte di progetti in Italia ed i progetti esteri. Verrà presentato il progetto: The Mirror Word da Susan Hazan, Senior Curator of New Media, The Israel Museum, Jerusalem.  Expert European Commission, Moderator, Evaluator. Member Council Europeana.

 

TECNOLOGIE PER IL RECUPERO DEL COSTRUITO. Umidità nelle costruzioni: diagnosi e metodi di intervento. Dal Taglio Meccanico alla Tecnica a Neutralizzazione di Carica. CNT-APPs Research Project. 

Le patologie delle murature causate dai fenomeni di umidità rappresentano le più diffuse forme di degrado del patrimonio edilizio ed in particolare di quello storico. La natura porosa dei materiali da costruzione favorisce la penetrazione all’interno delle strutture murarie di contenuti idrici che, ricchi di sali, incidono negativamente sulle caratteristiche meccaniche e termiche degli elementi portanti e dell’involucro edilizio, inficiando spesso anche la salubrità degli ambienti e la conservazione dei preziosi apparati decorativi. Nonostante l’ampia diffusione delle patologie ed i nefasti effetti sulla sicurezza, sulla salute e sulla conservazione del patrimonio artistico, l’umidità nelle murature è da sempre considerata un fenomeno del “secondo ordine” rispetto ai temi della sismica e dell’energetica che hanno impegnato la gran parte delle risorse accademiche. La ricerca scientifica nel settore dell’umidità, sviluppata principalmente dalle aziende del settore, non ha individuato, a meno di particolari eccezioni, innovazioni di sistema, di processo e di prodotto, sufficientemente sperimentate e risolutive delle patologie connesse ai diversi “tipi di umidità”. Tra queste certamente emergono quelle causate dalla risalita capillare sul patrimonio edilizio storico, artistico e monumentale. La risalita, causata dalla naturale attrazione che il sistema capillare dei materiali esercita per semplice contatto sulle molecole d’acqua presenti nel sottosuolo, rappresenta il campo di maggiore complessità operativa e di ricerca. Il tentativo di eliminare la causa con interventi di isolamento delle strutture murarie esistenti dal terreno di fondazione ha impegnato nel passato molti studiosi nella definizione di metodi tradizionali, meccanici, chimici, evaporativi ed elettrici, che fossero in grado di bloccare la risalta, favorire lo smaltimento del contenuto idrico interno ovvero opporsi alla risalita stessa mediante introduzione nelle murature di campi elettrici artificiali. L’innovazione tecnologica più affermata, supportata da numerose sperimentazioni scientifiche, è costituita dal Metodo CNT (tecnologia a neutralizzazione di carica). La metodologia proposta, ponendosi come evoluzione dei tradizionali interventi elettrici, affida la propria efficacia all’azione di un debole campo elettromagnetico che, propagandosi per via aerea, svincola la propria efficacia dal particolare sistema murario ed agisce sul comportamento elettrico dell’acqua, contrastando le azioni di richiamo all’interno del sistema capillare. L’evento intende approfondire il tema delle patologie delle murature causate dai fenomeni di umidità, con particolare riferimento all’azione disgregatrice della risalita capillare, sostenendo la necessità di definire un metodo scientifico per la progettazione degli interventi di risanamento basata su una corretta successione di fasi di diagnosi, di qualificazione ed applicazione delle tecnologie e di collaudo degli interventi.

La partecipazione all’evento può dare diritto ai Crediti formativi Professionali - ex DPR 137/2012(1). 

Per informazioni o iscrizioni scrivere a info@cnt-apps.com

SCARICA VOLANTINO DELL'EVENTO

 

 

INTERNAZIONALE

in aggiornamento

  • International Conference FLORENCE HERI-TECH - The Future of Heritage Science and Technologies  3 nuove aree di interesse evironment and cultural heritage, sustainable architecture for cultural heritage e special session: european funds for cultural heritage, che completano le aree della prima edizione materials science, diagnostic and monitoring, ict and digital heritage, engineering, aggiungendo tre campi di ricerca attuali e innovativi. I NUMERI dell’Edizione precedente: 170 partecipanti tra Istituzioni, Università, Musei, Aziende e Centri di Ricerca provenienti da tutte le parti del mondo come Cina, Giappone, Spagna, Repubblica Ceca, Germania, Inghilterra, Portogallo, Austria; 112 contributi pubblicati da IOP Publishing; 3 sessioni plenarie con la partecipazione del MIBAC, dell’Università italiane e di Speakers Internazionali; 9 sessioni parallele; la presentazione di 5 Progetti Europei; www.florenceheritech.com
  • Seconda Tappa 2020 dell’European Network of Heritage Fairs - Herifairs la rete interdisciplinare dinamica in Europa che promuove la valorizzazione del patrimonio culturale creando nuove opportunità per i suoi membri a livello internazionale e sinergia operativa tra le fiere, condividendo calendari comuni e promuovendo eventi organizzazione e progetti. Diventare MEMBRO di HERI-FAIRS significa unirsi ad una prestigiosa rete di fiere internazionali, globalmente connesse, è facile e completamente gratuito. Inoltre i membri Heri-Fairs hanno numerosi vantaggi e agevolazioni per la partecipazione a tutti gli eventi del calendario condiviso. Per diventare membro https://www.herifairs.eu/fairs/join-us/

EXPO

in aggiornamento

  • 136 espositori da 9 settori merceologici di riferimento: Materiali, Prodotti e Servizi per i Beni Culturali; Conservazione e Restauro; Istituzioni; Musei e Servizi; Editoria, Promozione e Comunicazione; Formazione e Ricerca; Tecnologie per i Beni Culturali; Ambiente e Territorio; Turismo Culturale.
  • I numeri del 2018: circa 7000 visitatori di media, 86 eventi culturali di Alto valore scientifico, 410 relatori provenienti da tutto il mondo, 11 lectio magistralis, 5 conferenze Internazionali, 6 Assemblee Istituzionali, 4 premi prestigiosi, 4 mostre d’arte contemporanea, 12 workshop, 21 progetti europei presentati, 7 laboratori didattici;
  • Novità: Le sessioni COA-CH Teaching for cultural Heritage, riservate a coloro che hanno dato o daranno un contributo reale al mondo dei beni culturali per raccontare i propri progetti ma anche le esperienze personali e professionali, si svolgeranno in una area aperta a al pubblico e già allestita, messa a disposizione dalla nostra organizzazione per tutti i e tre i giorni della manifestazione.
  •  Il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze come manifestazione certificata è presente: sul Calendario Internazionale delle Fiere: calendariofiereinternazionali.it. Si prega di informarsi sui nuovi bandi emessi da Camere di Commercio e/o altri Enti pubblici (Confesercenti, Confartigianato, CNA, ecc.) che possono promuovere contributi a fondo perduto per le aziende che parteciperanno all’edizione 2020 del Salone.
  • Evento di rilevanza inserito nel Piano di Azione PRINT - Programma Regionale per l’Internazionalizzazione 2019-2021la Regione Sicilia (delibera 192 del 16-5-2019).

AWARDS

in aggiornamento

  • Assegnazione del “V Premio Friends of Florence – Salone Restauro di Firenze 2020”, in collaborazione con la Fondazione Friends of Florence per un valore di 20 mila euro, a favore di un intervento di restauro, conservazione e tutela di beni culturali della città;

 

  • New* I NUOVI PREMI DEL SALONE, Partecipa inviando il tuo progetto!
    • International Heritage Awards – Florence. Sezioni di concorso: Start-Up per i BBcCC; Best Sponsorship per i BBCC, Arte e BBCC per il sociale; Marketing e Comunicazione per i BBCC; Turismo Culturale e del Territorio; Giovani Imprenditori per i BBCC;
    • Premio Museo Esemplare. Sezioni di concorso: Valorizzazione Museale; Mostra Temporanea;
    • Premio Visual&Media. Sezioni di concorso: Media Production per i Beni Culturali e Concorso Fotografico.

 

Vai alla pagina dei premi

PRESENZE CULTURALI

in aggiornamento

  • MIBACT, Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo

FLORENCE HERI-TECH PARTICIPANTS

  • Adam Mickiewicz University, Poznań, Poland
  • Albanian University, Department of Design, Tirana, Albania
  • ATOS, Madrid, Spain
  • Biosphere International, Sri Lanka
  • CNIT Consortium, 43124 Parma, Italy
  • Conservation center, Manial Palace and Museum , ministry of antiquities , Egypt
  • Cyprus University of Technology, Limisso, Cyprus
  • Databenc s.c.a.r.l., Napoli, Italy
  • Department of Prehistoric Sites, Heritage Malta, Malta.
  • DI, Universit`a di Palermo, Palermo, Italy
  • Dicle University, Department of Mining Engineering, Diyarbakir, Turkey
  • Ecamricert SRL, Monte di Malo (VI) Italy
  • Engineering S.p.A., Roma, Italy
  • Eurac Research, Institute for Renewable Energy, Bolzano, Italy
  • Fabio Cornevilli, System Management, Italy – email
  • Fayoum University, Conservation Department, Fayoum, Egypt
  • Grand Egyptian museum, Wood laboratori, conservation center, ministry of antiquities, Il Cairo, Egypt
  • ICOM Italy
  • sight srl, Palermo, Italy
  • Institute for Research on Innovation and Services for Development (IRISS) - C.N.R. Italy
  • Institute National of Applied Optics, Florence, Italy
  • Institute of Cultural Heritage Sciences (ISPC-CNR), Sesto Fiorentino, Florence, Italy
  • Instituto de Estructura de la Materia, IEM-CSIC, Madrid, Spain
  • Istituto per l’Arte e il Restauro-Palazzo Spinelli, Florence, Italy
  • Kharazmi University, Faculty engineering, , Tehran, Iran
  • Kpeople ltd, London, United Kingdom
  • Leiden University, Leiden & Delft University of Technology, Delft. The Netherlands
  • Lovell Chen Architecture & Heritage Consultants, Melbourne, Australia
  • MARINA MILITARE-AMERIGO VESPUCCI, Italy
  • Mediterranean University of Reggio Calabria, Faculty of Architecture, Italy
  • Middle East Technical University, Department of Geological Engineering, Ankara, Turkey
  • Ministry of Antiquities, Conservation center, National Museum of Egyptian civilization, Egypt
  • MIUR, Ministry of Education, University and Research, Italy
  • Nadir srl, Venice, Italy

Scarica la Lista Completa

L'INGRESSO ALLA FIERA E' GRATUITO

in aggiornamento